Manutenzione scarpe da trekking: la guida completa | Garmont®

Grazie alle opportune cure e alla manutenzione costante è possibile prolungare il ciclo di vita delle scarpe da trekking. Scopri di più sul blog di Garmont.

 

Se hai appena acquistato un nuovo paio di scarponi da trekking ma non sai bene come prenderti cura di loro allora stai leggendo l’articolo che fa al caso tuo. In questa guida potrai trovare una serie di facili accorgimenti che ti permetteranno di prolungare la vita degli scarponi da montagna.

 

Manutenzione scarpe da trekking: la guida completa | Garmont

 

Inizia sempre dalla pulizia 

La prima cosa da tenere a mente è che la manutenzione delle scarpe inizia con la pulizia. Se non sai come pulire gli scarponi da trekking puoi recuperare il nostro articolo “Come pulire i Vostri Scarponi: 5 semplici regole”. In generale ricorda di rimuovere il fango con acqua e con una spazzola morbida oppure con un panno e di non utilizzare detergenti chimici. La maggior parte dei danni alla membrana GORE-TEX® è dovuta alla presenza di piccoli sassi all’interno della calzatura per cui ti consigliamo di rimuovere la soletta e di assicurarti che non ci siano residui di sabbia o pietre all’interno dello scarpone. Non essere pigro, pulisci gli scarponi dopo ogni escursione! 

Suggerimento: NON lavare gli scarponi in lavatrice, questo potrebbe danneggiare la tomaia o altri componenti della calzatura.

Impara ad asciugare correttamente gli scarponi 

Una volta puliti gli scarponi dovrai necessariamente attendere che si asciughino. Gli scarponi da trekking devono asciugarsi in maniera naturale, in un luogo asciutto e ventilato e lontano da fonti di calore. Evita di lasciare i tuoi scarponi al sole, sopra un termosifone o vicino ad una stufa perché in questo modo la pelle della tomaia si seccherebbe, perdendo la sua resistenza e la sua elasticità. Il luogo ideale per asciugare i tuoi scarponi da trekking è all’aperto ma non a contatto con la luce diretta del sole: un portico o una veranda sono perfetti. Se gli scarponi sono molto bagnati e la fodera interna rimane umida puoi inserirvi all’interno dei fogli di giornale accartocciati in modo tale da assorbire l’acqua. Questo piccolo trucco, inoltre, fa sì che gli scarponi mantengano la loro forma anche durante l’asciugatura.

Impermeabilizzare regolarmente 

Nessuno vorrebbe mai ritrovarsi con i piedi bagnati nel bel mezzo di un’escursione, per evitare che questo accada è fondamentale sapere come impermeabilizzare le scarpe da trekking. Il fango, la polvere e le condizioni meteorologiche avverse consumano lo strato idrofobico degli scarponi membranati e a lungo andare compromettono l’impermeabilità e la traspirabilità delle tue calzature. Se hai degli scarponi con membrana impermeabile, come ad esempio GORE-TEX® oppure G-DRY, puoi utilizzare uno spray impermeabilizzante, in questo modo conserverai lo strato idrofobo e preserverai la resistenza all’acqua del tessuto esterno. Puoi utilizzare un qualsiasi spray impermeabilizzante per scarponi da trekking, l’importante è che presti attenzione alle istruzioni fornite dal produttore circa le modalità di applicazione e la frequenza di impermeabilizzazione. Se hai degli scarponi in pelle pieno fiore, invece, puoi nutrire la pelle applicando apposite cere o creme, conservando così la naturale impermeabilità della tomaia. Ti consigliamo tuttavia di leggere attentamente le istruzioni del produttore perché applicare un prodotto sbagliato potrebbe rovinare irrimediabilmente la tomaia dei tuoi scarponi. 

Suggerimento: se hai dubbi sul materiale di cui è composta la tomaia dei tuoi scarponi Garmont puoi consultare la scheda prodotto oppure contattare il nostro servizio clienti.


Impermeabilizza regolarmente le tue scarpe da trekking

Ricorda di risuolare le scarpe da trekking 

Quando si percorrono molti chilometri, soprattutto su ghiaia e roccia, è inevitabile che la suola dei propri scarponi si consumi. La parte di suola che più si deteriora è il battistrada, la componente in gomma che viene direttamente a contatto con il terreno e che presenta una tassellatura pensata per garantire trazione e sicurezza. Suole usurate compromettono l’aderenza e la stabilità di uno scarpone e aumentano il rischio di incidenti, per cui è fortemente sconsigliato utilizzare scarponi da trekking con battistrada compromesso. Spesso la suola si consuma molto più velocemente rispetto alla tomaia ed è un peccato dover buttare i propri scarponi da montagna per acquistarne di nuovi. Per questa ragione puoi rivolgerti ad un calzolaio e chiedere di risuolare le tue scarpe da trekking. Questa operazione consiste nella sostituzione della suola o delle sue componenti per poter continuare ad utilizzare le proprie calzature. Certamente i calzolai non possono disporre delle suole originali montate suoi tuoi scarponi Garmont poiché sono suole personalizzate, tuttavia è sempre possibile chiedere delle suole compatibili. 

Suggerimento: se hai degli scarponi con suola Vibram® puoi visitare la sezione “Shoe Repair Locator” del sito Vibram® e controllare qual è il calzolaio certificato Vibram® più vicino a te.

Fai attenzione a dove riporre gli scarponi 

Un aspetto spesso trascurato è dove mettere gli scarponi da trekking una volta puliti. Innanzitutto, assicurati che i tuoi scarponi siano completamente asciutti, se riponi gli scarponi quando sono ancora umidi potrebbe formarsi della muffa. Allaccia gli scarponi in modo tale da mantenerne la forma e posizionali nella loro scatola senza inserirli in sacchetti di plastica. Riponi la scatola in un luogo a temperatura normale (18-20°C), evitando quindi luoghi troppo freddi come la cantina oppure troppo caldi come il solaio. Il luogo perfetto per riporre i tuoi scarponi da trekking può essere un armadio. 

Suggerimento: non tenere fermi gli scarponi per troppo tempo, è importante mantenere attivi i materiali della suola per evitare il problema dell’idrolisi; per saperne di più puoi leggere la sezione FAQ del nostro sito.

Presta sempre attenzione ai lacci e alle parti interne dello scarpone 

I lacci sono sottoposti continuamente a tensione e sfregamento, per questa ragione è possibile si usurino velocemente, soprattutto a contatto con passalacci in metallo. Prima di ogni escursione verifica che i lacci siano in buono stato ed eventualmente porta con te dei lacci di riserva nel caso dovessero strapparsi sul più bello. Anche le solette interne possono deteriorarsi dopo molti chilometri di attività per cui controlla sempre il loro stato ed eventualmente sostituiscile. Se hai bisogno di lavare la soletta interna puoi utilizzare della semplice acqua tiepida e una spazzola, evita la lavatrice che potrebbe comprometterne la forma e le proprietà.

Tocca a te! 

Non ti resta che mettere in pratica quello che hai appena imparato, dai un’occhiata al nostro catalogo e trova lo scarpone da trekking che fa per te! 

Hai già visto il nostro nuovo VETTA TECH GTX® ? Ricordati di utilizzare uno spray impermeabilizzante per mantenere la tenuta della membrana GORE-TEX® !

 

VETTA TECH GTX®

€ 189,90

Scarponi da trekking leggeri, pensati per offrire versatilità e protezione durante le attività outdoor. La membrana GORE TEX® rende queste scarpe da montagna impermeabili e garantisce comfort termico anche durante attività dal ritmo sostenuto. La suola Michelin® assicura trazione e flessibilità ad ogni passo e rende queste scarpe ideali per vie ferrate ed escursioni su terreni misti e su roccia.

 
Vetta tech GTX | Garmont

 

Nella tabella qui sotto puoi trovare anche degli esempi sulla corretta manutenzione delle calzature GARMONT.

 

Corretta manutenzione scarpe da trekking