SARA LAZZARI

 

Jacopo Pasotti


Presentarsi è sempre la parte più difficile per me. 

Chi sei? devi solo raccontare chi sei. C'è tanto da dire di me o poco, dipende dai punti di vista! Partiamo dalla parte più semplice; sono Sara, anno 1994. Abito in provincia di Venezia. Nella vita faccio tutt'altro rispetto a quello che appare nei miei canali social dove condivido le mie uscite in montagna, dal trekking alle ferrate, alle uscite più alpinistiche, col sorriso e con la consapevolezza di essere una ragazza davvero tanto fortunata. Lavoro come impiegata amministrativa in un'azienda metalmeccanica in provincia di Padova. Da qualche anno io ed il mio compagno Nico abbiamo aperto un canale YouTube "Sara Lazzari" dove condividiamo ogni nostra meravigliosa giornata tra guglie Dolomitiche e ampi prati di montagna. Mi piace raccontare come stanno veramente le cose ed essere me stessa; rido e piango senza vergogna perché l'emozione che si prova una volta arrivati in qualche cima o dopo aver realizzato un grande sogno non ha bisogno di essere soffocata ma di essere raccontata. Non ho mai avuto paura di dimostrare le mie debolezze e anzi, in questi ultimi anni ho voluto anche raccontarmi proprio per quella che sono con la speranza di poter dare un piccolo supporto emotivo alle famiglie e ad alcune persone che come me, soffrono della mia stessa malattia. 

Circa 8 anni fa mi sono avvicinata alla montagna con i primi trekking appassionandomi così tanto da volerne capire di più. Ho frequentato il corso di Alpinismo con il CAI di Padova (PD) ed il corso Roccia con il CAI di Mirano (VE). Pian piano mi sono spinta anche ad uscite più alpinistiche, alle vie normali, ad alcune vie di roccia sentendomi così tanto viva da farmi esplodere il cuore di mille emozioni. Ho conosciuto tante persone ed ho iniziato ad amarmi, ad avere più fiducia in me stessa e a capire che in fondo non ero poi così tanto diversa rispetto agli altri. Il passato è passato ma segna e permette di crescere con una visione diversa, più ampia. 

Da piccola mi dissero "sei una bambina con seri problemi asmatici, non puoi permetterti di fare quello che fanno gli altri" e così ho sempre rinunciato a tutto, rinunciando a vivere. Crescendo ho imparato a conviverci e a gestirla come meglio posso. Vivere la montagna in ogni sua sfaccettatura non è solo quindi una grande passione ma è anche un mio bisogno a livello di salute. Se il mio passato è stato tanto nero e buio da risvegliare ancor oggi molta tristezza, dall'altro lato c'è stato un grandissimo spiraglio di luce che ha voluto colpire me: l'Istituto Pio XII di Misurina (BL). All'età di 12 anni fino ai 17 sono stata paziente dell'unico centro in Italia per la cura e riabilitazione dell'asma infantile. La mia storia è molto lunga, la mia vita a Misurina ha occupata gran parte dei miei ricordi più o meno positivi. Purtroppo dal 31/12/2022 il centro è stato chiuso definitivamente per problemi economici legati a scarsi ricoveri... Dal 2019 insieme a Federasma e ad altri ex pazienti, genitori e tutte le persone che hanno a cuore questo posto abbiamo combattuto e stiamo lottando per la riapertura del centro. 

Sono comparsa su molte testate giornalistiche come "Il Gazzettino", "Agenzia Stampa Italia", "il Dolomiti", "Corriere delle Alpi", "The Bottom Up". Il 25/11/2021 sono comparsa in un podcast con Radio24 "Pazienti in Rete, La storia di Sara, una rinascita a 1.756m". Ho preso parte ad un video campagna "Prendiamo Fiato-ASMA e BPCO" . Sono comparsa sul libro di Carlo Budel in "5 Stagioni.  Ho partecipato all'iniziativa "Montagna consapevole" promossa dall'Università La Sapienza di Roma. Ho voluto raccontare di me, del mio passato e di quello che sono realmente oggi per fare sentire chi è come me un po' meno solo e forse più compreso. Non voglio far compassione o suscitare tenerezza ma solo condividere quello che è la verità e poter aiutare, anche con una sola parola, quel bambino che mi si avvicina e mi chiede "ma anche io un giorno riuscirò a stare così bene da scalare le montagne?". 

Chissà il futuro cosa riserverà, nel frattempo continuo a raccontare le mie emozioni con la speranza di riuscire a trasmetterle anche a chi mi segue. La montagna mi ha salvata, in tutti i sensi. Inconsapevolmente continua a farlo ogni singolo giorno.   

Sara 

YouTube: https://www.youtube.com/@SaraLazzari 

Instargram: instagram.com/sara.lazzari_ 

Facebook: facebook.com/saralazzari.dolomiti