Trekking sul Lago di Garda: le migliori 10 escursioni da fare

Il Lago di Garda, conosciuto anche come “Benaco”, è il più grande lago in Italia, noto in tutto il mondo per la sua bellezza, per la sua importanza naturalistica e per le interessanti testimonianze storiche e culturali che caratterizzano il suo territorio.
Il bacino del Garda attira ogni anno milioni di turisti da tutto il mondo grazie alla varietà di attività che possono essere svolte sulle sue rive, sulle città che vi si affacciano e su tutto il territorio che lo circonda. Il Benaco, infatti, rappresenta un’occasione per chi è in cerca di una vacanza all’insegna del relax ma è anche il luogo perfetto per gli amanti dello sport, che possono cimentarsi in escursioni, trekking, uscite in mountain bike e persino sport acquatici come windsurf, canoa e snorkeling.

Il Lago di Garda rappresenta una meta interessante anche per il turismo culturale, grazie alla straordinaria bellezza artistica dei paesi che si affacciano sulle sue rive, ai numerosi musei, tra cui il celebre Vittoriale, e alle diverse zone archeologiche risalenti all’epoca romana, come le Grotte di Catullo.

Il Garda rappresenta anche il punto d’incontro tra 3 regioni italiane, Lombardia, Trentino-Alto Adige e Veneto, e per questa ragione è una zona apprezzata anche dagli amanti del turismo enogastronomico, che possono avere l’occasione di provare la cucina locale, e in modo particolare i prodotti tipici come l’olio extra vergine d’oliva, il pesce e gli agrumi. La zona del Garda, grazie al suo microclima mediterraneo, ospita inoltre pregiati vigneti da cui si ricavano eccellenti vini, come il Bardolino e il Lugana.

In questo articolo ci concentreremo sulle passeggiate e sui trekking da fare nel Lago di Garda, il posto perfetto per un’uscita fuori porta. Abbiamo selezionato per voi 10 itinerari non troppo impegnativi che vi permetteranno di godere di panorami mozzafiato e di scorci meravigliosi sul lago più grande d’Italia.

 

Chiesetta di Santa Barbara

Questo itinerario molto facile parte da Riva del Garda e sale con una pendenza non troppo impegnativa lungo il versante orientale del Monte Rocchetta. Il primo tratto segue una larga strada di ciottoli, attrezzata con delle panchine, molto utili per le persone meno allenate. Una volta raggiunto il Bastione di Riva del Garda è possibile imboccare un sentiero sterrato più stretto che porta alla Chiesetta di Santa Barbara, da cui è possibile ammirare un panorama stupendo di Riva del Garda e del lago.
  • Partenza: Riva del Garda (Parcheggio Monte Oro)
  • Arrivo: Chiesa di Santa Barbara
  • Punti di interesse: Bastione di Riva del Garda, Capanna Santa Barbara
  • Dislivello: 550 m
  • Lunghezza: 3,5 km (2 ore circa)
  • Difficoltà: E
  • Periodo: tutte le stagioni
  • Provincia: Trento

 

Forti del Monte Brione

Uno dei trekking più particolari del Lago di Garda è quello che segue il Sentiero della Pace e permette di visitare quattro importanti forti austro-ungarici risalenti alla prima guerra mondiale

Questo itinerario ad anello parte da Porto San Nicolò, dove si può ammirare il primo forte dell’escursione, e sale poi lungo la cresta del monte Brione, offrendo panorami bellissimi sul Lago di Garda. Dopo 20 minuti si arriva al suggestivo Forte Garda, un imponente edificio militare nascosto nel fitto bosco del Brione. Proseguendo il sentiero è possibile raggiungere il forte Batteria di Mezzo e poi i resti del Forte Sant’Alessandro. Le strutture militari di questo trekking sono gestite da alcune associazioni locali e sono visitabili solamente in determinati periodi dell’anno, soprattutto d’estate.

  • Partenza e arrivo: Riva del Garda (Porto San Nicolò)
  • Punti di interesse: Forte San Nicolò, Forte Garda, Batteria di Mezzo, Forte Sant’Alessandro
  • Dislivello: 320 m
  • Lunghezza: 6,3 km (3 ore circa)
  • Difficoltà: E
  • Periodo: tutte le stagioni
  • Provincia: Trento

 

Trekking sul Lago di Garda

 

Rocca di Garda (trekking adatto anche ai bambini)

Nonostante sia un itinerario non molto conosciuto, quello di Rocca di Garda è uno dei trekking sul Lago di Garda che offre la vista più spettacolare. Questo percorso molto facile e adatto anche ai più piccoli parte dalla Chiesa di San Bernardo e si addentra nel bosco soprastante alternando strada asfaltata, scalinate e sentiero in terra battuta. In poco più di un’ora si raggiunge un punto panoramico che offre una meravigliosa vista sul lago e su Punta San Vigilio. Da qui è possibile raggiungere anche il vicino Eremo di San Giorgio, fondato nel 1663.
  • Partenza: Garda (Chiesa di San Bernardo)
  • Arrivo: Punto panoramico Rocca di Garda
  • Punti di interesse: Resti di fortificazioni medievali, Eremo di San Giorgio
  • Dislivello: 210 m
  • Lunghezza: 3,5 km (1 ora e mezza circa)
  • Difficoltà: E
  • Periodo: tutte le stagioni
  • Provincia: Verona

 

Ponte tibetano a Torri del Benaco (trekking adatto anche ai bambini)

Il ponte tibetano a Torri del Benaco è una delle attrazioni più recenti che è possibile visitare nel Lago di Garda, infatti si tratta di un ponte in acciaio lungo 34 metri inaugurato nel 2019. Ci sono diversi itinerari che attraversano questo ponte ma uno dei trekking più facili e adatti ad una gita fuori porta è quello che collega Crero e Pai. Questa escursione adatta anche ai bambini è molto breve ma permette di provare l’emozionante passaggio su un ponte sospeso a 45 metri. Per i più allenati è possibile cimentarsi nel trekking ad anello che passa per San Zeno di Montagna, itinerario decisamente più lungo.

  • Partenza: Crero (o Pai)
  • Arrivo: Pai (o Crero)
  • Punti di interesse: Ponte tibetano
  • Dislivello: 100 m
  • Lunghezza: 3,5 km (1 ora circa)
  • Difficoltà: E
  • Periodo: tutte le stagioni (potrebbe essere molto affollato nel periodo estivo)
  • Provincia: Verona

 

Monte Bestone

Il trekking al Monte Bestone è uno degli itinerari migliori sulla sponda bresciana del Lago di Garda e permette di godere di una vista mozzafiato sull’intero lago. L’escursione parte da Tremosine e per salire al monte è possibile scegliere se imboccare il sentiero che parte da Via delle Balze oppure quello che parte da Via Dalco, con la possibilità di seguire l’altro percorso al ritorno chiudendo una sorta di giro ad anello. Questo trekking si sviluppa all’interno di un bosco e sale rapidamente in quota dove, dalla sommità del monte, si possono ammirare i paesi sottostanti, come Limone Sul Garda, ma anche le sponde del lago appartenenti alle provincie di Verona e Trento.

  • Partenza e arrivo: Tremosine
  • Punti di interesse: Croce sul Monte Bestone
  • Dislivello: 200 m
  • Lunghezza: 5 km (2 ore circa)
  • Difficoltà: E
  • Periodo: da aprile a ottobre
  • Provincia: Brescia

 

Rocca di Manerba (trekking adatto anche ai bambini)

Il luogo più iconico da visitare durante una gita al lago di Garda è sicuramente la Riserva Naturale della Rocca e del Sasso di Manerba del Garda. Quest’area protetta è il posto perfetto per immergersi nella natura e staccare dai ritmi frenetici della vita quotidiana. Ricca di percorsi, la Rocca di Manerba offre sentieri adatti a tutti, dai più giovani fino agli anziani, che si possono immergere in un luogo quasi incantato e da cui è possibile godere di una vista a 360° sul Lago di Garda.
  • Partenza: Parcheggio della Rocca di Manerba
  • Punti di interesse: Rocca di Manerba, Museo Civico Archeologico della Valtenesi, Casello del Reparto Alta Velocità, Punta Belvedere
  • Dislivello: variabile a seconda del percorso
  • Lunghezza: variabile a seconda del percorso
  • Difficoltà: T
  • Periodo: tutte le stagioni
  • Provincia: Brescia

 

Santuario di Montecastello

Un altro trekking interessante sulla sponda lombarda del Lago di Garda è quello che porta al Santuario di Montecastello, luogo di straordinario valore artistico e architettonico e che custodisce un affresco del XIV secolo attribuito alla scuola di Giotto.

L’itinerario parte da Santa Libera e sale rapidamente lungo un marciapiede che costeggia la strada diretta al santuario. In poco tempo si raggiunge il Santuario e si può godere di una bella vista sul Lago di Garda, ma solo proseguendo in salita lungo la cresta del Monte Cas si potranno ammirare il lago e i monti circostanti in tutto il loro splendore. L’itinerario prosegue poi in discesa chiudendo il percorso ad anello, con un ultimo tratto che costeggia la strada provinciale che porta a Prabione.

  • Partenza e arrivo: Tignale (Capitello vicino a Santa Libera)
  • Punti di interesse: Santuario di Montecastello, Eremo di Montecastello, Croce di Montecastello
  • Dislivello: 350 m
  • Lunghezza: 5 km (2 ore circa)
  • Difficoltà: E
  • Periodo: da aprile a ottobre
  • Provincia: Brescia

 

Sentiero del Ponale (percorribile anche in bicicletta e in mountain bike)

Un iconico itinerario sulla sponda trentina del Lago di Garda è il Sentiero del Ponale, che collega Riva del Garda alla Val di Ledro. Questa strada si sviluppa lungo la costa in un largo sentiero scavato nella roccia, che offre una vista stupenda sul Garda. Per una trekking facile consigliamo di non percorrere il sentiero fino alla fine ma di prendere il bivio verso Pregasina e fare ritorno in bus. Questo itinerario è perfetto anche essere percorso in bicicletta o in mountain bike.
  • Partenza: Riva del Garda
  • Arrivo: Pregasina (ritorno in bus)
  • Punti di interesse: Regina Mundi, diverse terrazze panoramiche
  • Dislivello: 400 m
  • Lunghezza: 6 km (3 ore circa)
  • Difficoltà: E
  • Periodo: tutte le stagioni
  • Provincia: Trento

 

Sentiero del Ponale, trekking sul Lago di Garda

 

Sentiero Busatte – Tempesta (trekking adatto anche ai bambini)

Uno dei migliori itinerari naturalistici nel Lago di Garda è il Sentiero Busatte – Tempesta, che attraverso delle lunghe scalinate in ferro collega i due paesi che danno il nome al percorso. Questo trekking molto semplice parte dal Parco delle Busatte e segue il pendio del Monte Baldo passando attraverso la vegetazione tipica della macchia mediterranea e senza perdere di vista il blu intenso del Garda. Questo percorso è adatto anche ai bambini; per evitare il ritorno in salita è possibile rientrare con il bus una volta arrivati a Tempesta.

  • Partenza: Torbole (Parco delle Busatte)
  • Arrivo: Tempesta
  • Dislivello: -93 m
  • Lunghezza: 5,2 km (1 ora e mezza circa)
  • Difficoltà: T
  • Periodo: tutte le stagioni (potrebbe essere molto affollato nel periodo estivo)
  • Provincia: Trento

 

Castello di Arco (trekking adatto anche ai bambini)

Chi è alla ricerca di un itinerario breve vicino al Lago di Garda non può non prendere in considerazione la salita al Castello di Arco. Ci sono varie strade che portano al castello ma noi consigliamo di imboccare il sentiero lastricato che parte da Via Segantini. In mezz’ora si arriva ai piedi del castello, eretto nell’anno 1000 e di cui oggi sono osservabili solamente i resti, ed è possibile ammirare il panorama sul Monte Altissimo, sul Monte Brione e sul Monte Rocchetta.

  • Partenza: Arco (Via Segantini)
  • Arrivo: Castello di Arco
  • Punti di interesse: Giardino dei Semplici, Castello di Arco
  • Dislivello: 119 m
  • Lunghezza: 1 km (30 min circa)
  • Difficoltà: T
  • Periodo: tutte le stagioni
  • Provincia: Trento

 

Trekking sul Lago di Garda: i nostri consigli

Anche durante un’uscita fuori porta o un trekking breve è opportuno essere sempre attrezzati per evitare di trovarsi in situazioni spiacevoli. Ricorda di indossare degli indumenti comodi e di portare con te acqua e qualche snack, potresti non trovare dei ristori o delle fontanelle. In estate la gran parte della zona del Garda è molto esposta alla luce diretta del sole per cui non dimenticarti della protezione solare e indossa un cappello e degli occhiali da sole per proteggerti dai raggi solari.

Non sottovalutare mai l’aspetto della sicurezza, anche su sentieri escursionistici poco impegnativi, per cui porta sempre con te un kit di pronto soccorso (puoi trovare istruzioni più dettagliate nel nostro articolo “kit pronto soccorso per il trekking e l’escursionismo: i nostri consigli”). Se vuoi sentirti ancora più sicuro, ti consigliamo di portare con te un GPS trekking, utile per orientarti e non perdere la bussola nelle tue escursioni e gite fuori porta.

Durante un trekking sul Lago di Garda non dimenticarti di indossare le scarpe giuste, anche se stai affrontando dei sentieri turistici e poco impegnativi. Delle scarpe da trekking con un buon grip e con una maggior protezione ti daranno più sicurezza durante la camminata ed eviteranno spiacevoli inconvenienti in terreni sconnessi o scivolosi.

 

Dragontail Limited Edition: la scarpa perfetta per un’uscita fuori porta

Dragontail Limited Edition è il modello che abbiamo realizzato pensando a chi vuole avere una scarpa comoda da poter indossare alla prima occasione per staccarsi dalla routine quotidiana ed immergersi nella natura. Questo modello ha una calzata molto confortevole grazie al maggior spazio nella zona dell’avampiede e offre il giusto controllo anche su terreni sconnessi grazie alla suola Garmont GTF Diamante. Questo modello è realizzato in edizione limitata con una combinazione di colori ispirata alle ultime tendenze outdoor. Disponibile solo online su garmont.com

 

 
Dragontail Limited Edition | Garmont